Advertistment

Pátranie v Tal

 

Conosci il tuo passato

 

ovvero

 

Alla ricerca degli antenati

 

Quarta edizione

 

 

Autori del progetto:

                        Dott. Ľubomír Pajtinka, e-mail: uciteliazneba@gmail.com

 

                        Dott. Dušan Škvarna, facoltà di filosofia dell’Università Comenio di                                                Bratislava

                        Dott. Matúš Kučera

                        Dott. Ivan Mrva, Archivio centrale dell’Accademia di Scienze Slovacca

                        Dott. Dušan Čaplovič, Accademia di Scienze Slovacca

                        Dott. Ladislav Vrteľ, Amministrazione degli archivi presso il Ministero

                                    dell’Interno della Repubblica Slovacca

                        Milan Šišmiš, Biblioteca nazionale slovacca, reparto di genealogia

                        Zdenko Ďuriška, Biblioteca nazionale slovacca, Istituto nazionale di

                                    biografia

                        Pavol Kravec

 

Progetto scolastico

Conosci il tuo passato ovvero Alla ricerca degli antenati”

 

Obiettivi

L’obiettivo principale del progetto è quello di stimolare l’interesse dei giovani per il loro  passato e il presente, e in conseguenza anche per il futuro. Il progetto vorrebbe sensibilizzare la loro coscienza storica attraverso la presa di atto dei meriti ottenuti dai loro antenati, le loro famiglie e la loro patria, rafforzando in tal modo l’identità culturale e linguistica dei giovani in un’Europa unita. Uno degli scopi del progetto è anche contribuire a consolidare i rapporti all’interno delle famiglie, soprattutto fra figli, genitori e nonni; creare spazi per una maggiore tolleranza ponendo le basi di una nuova tradizione, quella delle cronache o archivi di famiglia; cercare legami fra la “grande storia“ e la storia di ogni individuo; in ultimo, la ricerca di dati e informazioni riguardo alla propria famiglia per scoprire i meccanismi che l’hanno formata attraverso il tempo.

 

Destinatari

Il progetto è destinato in primo luogo agli studenti delle scuole medie e superiori. Possono, comunque, partecipare anche ragazzi più piccoli o più grandi, è auspicabile anche il coinvolgimento dei genitori, dei nonni e anche dei bisnonni.

 

Contenuti

All’interno del progetto gli studenti devono ricostruire la storia delle loro famiglie, raccogliendo informazioni e materiale vario relativo agli antenati, a partire dalla storia recente della famiglia fino a quella più remota. I ragazzi dovranno svolgere indagini all’anagrafe, negli archivi, parlare con i loro genitori, nonni e altri parenti registrando o appuntando questi incontri e disegnando un albero genealogico della propria famiglia. Inoltre raccoglieranno i ricordi d’infanzia e di gioventù dei genitori, dei nonni e dei bisnonni e cercheranno episodi interessanti della vita di famiglia. Indagheranno su come la grande storia ha influenzato la vita della loro famiglia e sugli interventi dei singoli componenti della famiglia nelle vicende storiche. Si sforzeranno di scoprire la verità sulla propria famiglia, in particolare studieranno la genesi del loro cognome (etimo, modifiche dovute agli eventi storici). I ragazzi faranno una ricerca su eventuali personaggi illustri nelle loro famiglie quali inventori, scrittori, persone insignite di titoli od onorificenze, individuando il campo e il modo in cui si sono segnalati o hanno aiutato la collettività o la patria. Gli studenti possono anche ricostruire la storia delle professioni esercitate nelle loro famiglie, analizzando nel contempo il contesto in cui esse operano/hanno operato nel loro comune. Sarebbe utile anche soffermarsi sulle condizioni di salute, rilevando le malattie di cui hanno sofferto gli antenati, eventualmente il codice genetico caratterizzante la famiglia. I ragazzi inoltre collezioneranno fotografie, cartoline, testimonianze scritte, filmini, riprese video, oggetti di uso quotidiano e d’arte che troveranno a casa. Possono individuare l’oggetto più antico in possesso della famiglia, le lingue parlate dagli antenati, la destinazione dei loro viaggi, luoghi in cui si recavano per lavoro, lo stemma della famiglia o altri distintivi e caratteristiche particolari. Inoltre i ragazzi dovranno scoprire tutti i recapiti dei loro parenti, in patria e all’estero, indagando anche sulle sorti delle singole famiglie. Possono anche gettare le basi di una cronaca o di un archivio familiare, perfino scrivere una saga contribuendo in questa maniera a rinnovare la memoria della famiglia. Gli studenti possono scrivere la storia della propria famiglia, utilizzando lo schema orientativo allegato qui in seguito, o quei periodi che sono in grado di documentare. Ovviamente, più saranno gli aspetti svolti e più complessa risulterà la relazione sulla famiglia. Lo schema proposto si pone soltanto l’obiettivo di offrire degli spunti da essere flessibilmente modificati o completati, per cui ogni iniziativa degli studenti è ben accetta.

Stando alle affermazioni degli studiosi, in ogni nazione vivono i discendenti di alcune migliaia di casate, ma si conosce la storia di poche di esse, quelle più note e studiate dagli storici, mentre la stramaggioranza è quasi o del tutto ignorata. Riteniamo invece che è importante conoscere le storie di vita e sulla vita.

La storia di un popolo o di un paese è la storia delle sue città e dei suoi villaggi. E quest’ultima è la storia degli individui e delle famiglie. La storia dei singoli individui forma la storia del loro popolo e della loro patria.

Per conoscere meglio le nostre prospettive dobbiamo conoscere bene il nostro passato, perché senza la fierezza per le cose passate non può esserci una prospettiva bella. Il presente progetto dovrebbe aiutare i giovani a riflettere sulle possibilità di raggiungere successo nella vita conoscendo le vie che portano al successo indicategli dai loro familiari.

 

I sostenitori mediatici del progetto

–     il settimanale „Slovensko“ (Slovacchia)

–     la Radio Slovacca (Slovenský rozhlas)

–     la Televisione Slovacca (Slovenská televízia)

–     la televisione privata „Markíza“

–     il settimanale „Učiteľské noviny“ (Giornale degli insegnanti)

–     il giornale „Národná obroda“ (Rinascita nazionale)

–     il mensile „Technológia vzdelávania“ (Tecnologie dell’istruzione)

–     il mensile per infanzia „Fifík“

–     Genealogicko-heraldický hlas (periodico di genealogia ed araldica: www.genealogicko-heraldy.sk)

 

Consulenza e contatti via internet

–     dott. Dušan Škvarna                                               00421/2/59244426

–     dott. Dušan Čaplovič                                             00421/904/627672

–     Milan Šišmiš                                                          00421/43/4131371-2

–     Zdenko Ďuriška                                                     00421/43/4131371-2

–     dott. Ivan Mrva                                                      00421/2/54775665

–     dott. Ľubomír Pajtinka                                           00421/904/700570

–     dott. Viliam Kratochvíl                                          00421/903/663310

–     Pavol Kravec                                                          00421/905/726640

 

Organizzazione del progetto

Il presente progetto è stato inaugurato dai suoi autori ed organizzatori durante l’iniziativa „Ritorni 2001“ svoltasi in seno al FORO PEDAGOGICO, garante del progetto il quale, nell’anno scolastico 2005/06, è già alla sua quarta edizione. Augurandosi di  sfruttare al meglio le esperienze degli anni precedenti, il progetto è stato ampliato di nuovi obiettivi. Vi sono novità anche nella valutazione e nella premiazione degli studenti ed insegnanti.

In caso di necessità le scuole partecipanti possono disporre dei servizi di consulenza, in più il progetto in fase di svolgimento sarà seguito dagli organizzatori dell’iniziativa. Nel corso del progetto avranno luogo mostre, conferenze, seminari organizzati dalle stesse scuole partecipanti con l’auspicato interesse da parte di musei, associazioni culturali e sim.

Alla fine dell’anno scolastico 2005/06 ogni scuola partecipante indicherà fra i suoi studenti, in qualità di candidato alla premiazione, l’autore del migliore lavoro. Alla conclusione dei lavori della giuria sarà proclamato il vincitore della corrente edizione.

Terminato il FORO PEDAGOGICO 2005, saranno organizzati una mostra con l’esposizione delle migliori sage familiari degli anni precedenti, e un seminario per gli studenti e gli insegnanti che hanno preso parte al progetto. Nello svolgimento del progetto, il maggior accento è posto sulla libera scelta dei partecipanti di aver aderito, sulla loro iniziativa personale, sulla creatività e attività, considerato che oltre al presente documento non sono previste altre regole vincolanti.

All’inizio dell’anno scolastico 2005/06 questo progetto sarà pubblicizzato dai suddetti massmedia e spedito alle scuole, e ad alcune altre istituzioni. Le scuole che hanno già partecipato alle edizioni precedenti devono rinnovare la domanda (la trovano allegata a questo scritto). Naturalmente possono aderire all’iniziativa tutte le scuole.

Le scuole partecipanti al progetto sono tenute a: presentare la domanda agli organizzatori; dare la disponibilità alla collaborazione con i massmedia; tenersi in contatto con gli organizzatori; spedire l’elenco nominativo dei ragazzi coinvolti nel progetto; scegliere e mandare il migliore lavoro.

 

I principali organizzatori del progetto

Občianske združenie ALFA

Drobného 27

841 01 Bratislava

 

Metodicko-pedagogické centrum

Tomášikova 4

820 09 Bratislava

 

Občianske združenie Marcus Aurelius

Bernolákova 7

902 01 Pezinok

 

Le domande di adesione vanno presentate nei mesi settembre – novembre 2004

Al momento saranno accettate anche le domande inviate fuori del termine qui sopra indicato.

 

Le domande bisogna spedire al seguente indirizzo:

Ľubomír Pajtinka

Metodicko-pedagogické centrum

Tomášikova 4

820 09 Bratislava

anche via e-mail: lpajtinka@post.sk

 

Il calendario del progetto

 

  1. Inaugurazione della quarta edizione e pubblicazione delle informazioni relative al progetto.

Termine: settembre 2005 – novembre 2006

Responsabili: Centro di metodologia e pedagogia, Marcus Aurelius, Alfa, Assessorato agli studi della regione Bratislava, gli altri assessorati regionali, istituti pubblici di cultura, i partner mediatici, provveditorati, scuole, biblioteche

  1. Adesione al progetto

T: settembre 2005 – novembre 2006 (al momento possibile anche più tardi)

R: presidi delle scuole, insegnanti

  1. Realizzazione concreta del progetto da parte degli studenti delle scuole medie e superiori

T: settembre 2005 – maggio 2006

R: presidi delle scuole, insegnanti

  1. Valutazione del progetto e la premiazione dei migliori lavori e collezioni nelle singole scuole partecipanti

T: fine anno scolastico 2005/06

R: realizzatori del progetto

  1. Valutazione finale del progetto, premiazione dei vincitori, premi assegnati per sorteggio ad alcuni partecipanti

T: giugno 2006

R: realizzatori del progetto

  1. Informazioni date nel corso del progetto

T: durante l’anno

R: partner mediatici

  1. Esposizione dei migliori lavori al termine del FORO PEDAGOGICO

T: autunno 2005

R: realizzatori del progetto

 

Allegati: Scheda dei partecipanti al progetto “Conosci il tuo passato”

               Schema orientativo del progetto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Schema orientativo del progetto

 

  1. Chi sono io? (curriculum vitae sotto forma letteraria e foto)
  2. Chi sono le mie persone più care? (curriculum vitae della madre, del padre, dei fratelli, nonni, bisnonni, altri parenti, fotografie)
  3. Dove vivo? (descrizione del paese, della città, della regione: storia, particolarità, fotografie, disegni)
  4. Albero genealogico della mia famiglia
  5. Storie della vita della nostra famiglia (episodi e storie dei familiari, i loro ricordi, abitudini in famiglia, audio e videoregistrazioni, vecchi filmini)
  6. I personaggi illustri nella nostra famiglia (vicende)
  7. Quali personaggi famosi vissero ai tempi dei tuoi nonni e bisnonni (scrivi un dialogo immaginario di un tuo antenato con un suo noto coetaneo: uno scienziato, inventore, scrittore o uomo politico
  8. Professioni esercitate nella nostra famiglia, oggi e in passato (le loro caratteristiche, i maggiori successi ottenuti, riconoscimenti)
  9. Titoli o onorificenze nella mia famiglia (chi, quando e in quale occasione è stato insignito, notizie su questo fatto riportate dalla stampa, televisione, radio)
  10.  La nostra famiglia e i mass media (chi della nostra famiglia ha pubblicato sui periodici, è intervenuto in televisione o alla radio)
  11.  I passatempi preferiti dei miei familiari in cui si sono segnalati (corpi di musica, gruppi teatrali, giardinaggio, motorismo, collezionismo...)
  12.  Leggende nella nostra famiglia
  13.  Attività tradizionali nella nostra famiglia
  14.  La nostra famiglia nel mondo (dove all’estero vivono dei parenti, la loro occupazione, i loro recapiti, fotografie)
  15.  Viaggiatori nella nostra famiglia (i posti visitati dai familiari, le loro impressioni, eventuali occupazioni, episodi ineteressani)
  16.  Mezzi di trasporto usati un tempo dai miei antenati (nel luogo della loro residenza, per andare al lavoro, nei viaggi all’estero ecc.)
  17.  Archivio di famiglia (raccogliere e descrivere le fotografie di famiglia: individuare le persone raffigurate, la data in cui sono state scattate la foto, altre circostanze; raccogliere vari documenti e scritti relativi alla famiglia: diari, missive personali, altra corrispondenza, opere letterarie, atti di nascita e sim.)
  18.  Luoghi di sepoltura dei familiari (dove sono sepolti, fotografie delle tombe, le iscrizioni sulle lastre tombali, modo in cui sono scomparsi i singoli antenati...)
  19.  I nomi e i cognomi nella mia famiglia. (com’è nato il mio cognome: il suo sviluppo nel tempo, com’è stato influenzato da eventi storici, il suo significato originario)
  20.  L’oggetto più antico in possesso della nostra famiglia (collezione di oggetti usati dagli antenati: tazze, vasi, orologi...); la prima testimonianza storica sull’esistenza della nostra famiglia
  21.  Abitazione dei miei antenati (descrizione dettagliata). L’idea che ho della mia futura casa
  22.  Oggetti d’arte nella mia famiglia (mobili, quadri...)
  23.  Canzoni e costumi nella nostra famiglia, tradizioni (piatti tipici nelle festività, rituali osservati in queste occasioni) 
  24.  Fiabe e leggende che mi hanno raccontato i miei genitori, nonni o altri parenti; chi o cosa mi ha influenzato di più nella mia vita
  25.  Collezionismo nella nostra famiglia (francobolli, autografi, monete ecc.)
  26.  Libri nella nostra famiglia (il libro più antico/pregevole della nostra biblioteca, gli autori prevalenti)
  27.  La tua famiglia ha uno stemma? Se no, hai qualche idea di cosa dovrebbe rappresentare? Disegnalo
  28.  La formazione scolastica e il curricolo del lavoro dei miei genitori, nonni, bisnonni (dove hanno studiato, che studi hanno fatto, i loro successi e insuccessi)
  29.  Attività sportive e riposo nella vita dei miei genitori e nonni
  30.  La persona modello della mia vita (perché stimo questa persona, cosa ammiro in lei, quali caratteristiche vorrei imitare)
  31.  L’idea che ho del mio futuro e del futuro della mia famiglia (l’attività professionale che vorrei svolgere, le mete che vorrei conseguire, i sacrifici che sono disposto a fare)

 

 

Spunti per ulteriori attività

 

–     in un posto adatto a casa tua metti in mostra alcuni oggetti dei tuoi nonni (i libri preferiti, fotografie, orologio del nonno, altri ricordi...)

–     a scuola organizzate una mostra intitolata “I soldi con cui pagavano i nostri genitori, nonni e bisnonni”

–     organizzate la “serata dei nostri nonni” (gli ospiti porteranno vestiti che indossavano da giovani i vostri nonni, si ascolterà la musica delle vostre nonne, il rinfresco sarà quello tipico di una volta...)

–     organizzate una passeggiata “sui marciapiedi battuti dai nostri nonni”

–     organizzate un’altra passeggiata, questa volta nei luoghi in cui il nonno e la nonna erano soliti darsi appuntamento

–     organizzate il “pomeriggio dei giochi di società di una volta” (i giochi saranno, naturalmente, quelli dei vostri nonni)

–     a scuola organizzate una gara sportiva nelle discipline tipiche dei tempi dei vostri nonni

–     adornate la vostra classe di oggetti tipici della metà del seolo scorso

–     organizzate una mostra di fotografie di famiglia del secolo scorso   

–     organizzate un incontro pomeridiano con alcuni vostri nonni che vi racconteranno il mondo di cinquanta sessant’anni fa

–     raccogliete le vicende della vita dei vostri nonni

–     scrivi un racconto ispirato dalla vita della tua famiglia o di un antenato

–     componi un pezzo musicale in occasione di una ricorrenza in famiglia

–     scrivi un romanzo o una pièce traendo lo spunto dalla vita della tua famiglia

–     scrivi un copione cinematografico o gira un film ispirato a un episodio interessante della vita della tua famiglia



Advertistment